Tuscany Accommodation Blog: per la tua prossima vacanza lasciati ispirare

Una finestra sulla fattoria didattica

animali della fattoria
C’è chi ha la passione innata, c’è chi la scopre nel corso della vita, c’è anche chi scopre di avere bisogno di risalire alle radici contadine, e c’è chi ha bisogno di vivere i ritmi della natura scanditi dalla sveglia del gallo e non da quella del cellulare. La campagna può essere non solo piacevole, ma anche rigenerante. Meglio ancora se della campagna potete conoscere non solo la bellezza ma potete anche imparare i ritmi attraverso un contatto vero e diretto. La fattoria didattica è una vera e propria azienda agricola che si mette al servizio dell’educazione del pubblico nell’ottica della multifunzionalità.

I lineamenti:

vita-campagna
La fattoria didattica può rientrare nell’ambito dell’attività agrituristica oppure esserne indipendente. Dal 1998 in Italia diverse amministrazioni hanno creato degli albi regionali al fine di qualificare l’offerta didattica delle aziende. Il club delle 4 H è un movimento nato negli Stati Uniti agli inizi del ’900: Head, Health, Heart, Hand ( che riassumono l’obiettivo teso ad uno sviluppo armonico dell’individuo: la testa, la salute, il cuore, le mani ). Ancora oggi dopo oltre 100 anni dalla sua ideazione il club delle 4 H rappresenta a pieno lo scopo che dovrebbe raggiungere la visita o il soggiorno in una fattoria didattica.

I percorsi didattici sono generalmente organizzati e realizzati in relazione alle varie fasce di utenza; mondo scolastico, associazioni, consumatori, turisti e gruppi di interesse. Tutti possono percepire l’agire dell’uomo in armonia con i sistemi biologici ed ecologici più ampi: il campo coltivato, l’azienda, il territorio, l’ecosistema. Ad oggi il coinvolgimento dei ragazzi risulta per noi fondamentale. Riuscire a far conoscere l’ambiente agricolo, l’origine dei prodotti alimentari, la vita degli animali, la vita del contadino e far scoprire così l’importanza di un mestiere spesso sottovalutato e talvolta disprezzato.

L’offerta:

Animali della fattoria
Diventa quindi variata l’offerta che può proporre una fattoria didattica; visita all’azienda ed illustrazione delle diverse fasi del ciclo produttivo di ciascuna produzione o allevamento. Spesso la realizzazione pratica viene attuata con i laboratori dove i partecipanti possono direttamente partecipare come ad esempio il laboratorio del pane, che prevede la produzione dei diversi tipologie di pane. Nella prima parte del laboratorio lo scopo è fare il pane che ha come obiettivo l’elogio alla lentezza e alla ricchezza della naturalità mentre la seconda parte si pone lo scopo di distinguere in base ai sensi. Un altro laboratorio è quello del formaggio che puo’ iniziare a partire dal foraggio, svilupparsi nella stalla, la mungitura, la realizzazione di una caciotta e concludersi con una degustazione.

Questi sono solo alcuni esempi ma altre idee possono essere proposte da una fattoria didattica : vacanze in fattoria, agricompleanni, domenica in fattoria, pet terapy, asinovia, feste per genitori e figli etc.

La nostra fattoria

La fattoria
Ecco che è nata per noi l’idea di mettere a frutto il nostro amore per gli animali, la natura e l’esigenza di poter continuare a vivere in campagna. Un modo per soddisfare ancora di più la propria voglia di natura e di naturale, se si ha la fortuna di abitare in campagna, è quello di mantenere sia la casa sia tutto ciò che gli sta intorno con gli accorgimenti legati allo tematiche di sostenibilità economica (perché un processo sia sostenibile esso deve utilizzare le risorse naturali ad un ritmo tale che esse possano essere rigenerate naturalmente). Questo richiede enormi sacrifici sia dal punto di vista economico sia del lavoro dedicato alla campagna stessa. È un po’ come se dicessimo che il sacrificio, la fatica, l’impegno non possono essere evitati laddove si volesse fare sul serio non solo in campagna.

Il nostro sogno è quello a breve di aprire una fattoria didattica la quale deve essere un ambiente dove vengono svolte sia attività agricole che zootecniche, ma il fine principale non è produrre, ma formare e informare i giovani e non, interessati alla vita della campagna.

prodotti-fattoria

Ecco che nella nostra Fattoria dell’Orto degli Olivi è prevista una dettagliata visita in azienda con la spiegazione dei nostri metodi di lavoro e la partecipazione ai nostri laboratori: produzione di olio d’oliva extravergine Toscano, produzione di vino San Giovese, Cabernet e Malvasia, lombricoltura, coltivazione della lavanda e collezione delle erbe aromatiche, allevamento capre cashmere con produzione di formaggio, lavorazione del sapone all’olio d’oliva e lavanda e dei gessi lavorati a mano all’essenza di lavanda [clicca qui per acquistare i prodotti] conduzione alla longe di pony e asini, il tutto al fine di stimolare una relazione tra i visitatori e ambiente-animali coinvolti.
Ci si pone l’obiettivo di favorire ai partecipanti una giornata di crescita personale con l’acquisizione di una buona dose di spensieratezza e di rilassamento durante la partecipazione diretta alle varie attività.

Ed infine vorremo concludere sposando il pensiero di Vittorio G. Bàssan: la natura è un libro aperto, ma un libro aperto che non si legge nel chiuso di una stanza.

About Lara Fornai

Curiosa e da sempre affascinata dalla scienza ho trascorso gli ultimi anni tra l’Italia e l’Europa dedicandomi alla ricerca come veterinario nel campo della patologia cardiovascolare. Dopo essermi trasferita in questa bellissima campagna fiorentina, Molino Del Piano, è nata in me la forte esigenza di ritornare nel mondo che circonda gli animali e di vivere con loro. Partire da un seme, vedere la vita che si sviluppa, accorgersi dello scorrere del tempo e rispettare la “lentezza” della natura per raccogliere frutti migliori… ci permette di scoprire il segreto della vita e ho scoperto che il “ tutto e il subito” non è un concetto che appartiene al mio essere.

  • Sara Mancano

    Che meraviglia Lara! Mi auguro di riuscire presto a poter fare una bella gita nella tua fattoria, un abbraccio

  • carla sandrinelli

    Vivere in quel paradiso ma anche solo immergersi per qualche ora è una esperienza fantastica!